Scoprire la certezza al 32° Meeting dell'amicizia.


Da domenica 21 a sabato 27 agosto 2011 si terrà a Rimini il 32° Meeting dell’amicizia. 7 giorni di convegni, mostre, spettacoli e sport per scoprire la certezza della vita nell’esistenza di ogni uomo.

Ancora una volta Rimini sarà la sede per l’incontro tra i popoli nato nel 1980 dall’idea di alcuni amici riminesi che già all’ora condividevano l’esperienza cristiana. Tutto quello che di bello e buono c’è nella cultura del tempo si ritrova nei padiglioni di Rimini Fiera. Un’intera città al servizio di popoli diversi che si introntrano nel nome dell’amicizia: volontari, partner, sponsor, alberghi e ancora giornali, servizi pubblici, di intrattenimento, ricreativi, tutto ciò e chiunque potrà contribuire alla riuscita dell’evento.

Si parte domenica 21 agosto da Piazza Cavour con i canti popolari che raccontano l’Unità d’Italia. La ricorrenza dell’anniversario dell’Unità sarà spunto di riflessione per la crescita nella conoscenza dei popoli e nella scoperta dello straniero che diventa amico. Si continua con oltre 100 convegni, 10 eventi sportivi, 9 mostre allestite nei padiglioni di Rimini Fiera e oltre 30 spettacoli di musica e teatro

TRA I FOCUS

Un Caffè Italiano… domande sull’Unità – incontri dedicati ai giovani     che vorranno incontrare e porre domande a esperti sul tema dell’Unità.

Testi e contesti – presentezione di libri, musica e video. Spicca la rassegna di reportage internazionali dal titolo “Storie dal mondo”.

TRA LE MOSTRE

La sapienza risplende. Madonne d’Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento – sculture policrome e tavole dipinte elaborate da maestri in prevalenza abruzzesi tra la fine del XII e la metà del XIV secolo. Le Madonne d’Abruzzo salvate dal terremoto si propongono al grande pubblico dei Musei Comunali di Rimini dal 20 agosto al 1 novembre 2011.

Nove mostre allestite all’interno dei padiglioni fieristici: dall’espostizione sui 150 anni di sussidiarietà, che ha ricevuto il logo ufficiale delle celebrazioni dell’Unità d’Italia, alla mostra su Cafarnao e gli apostoli. Grandi figure saranno al centro delle esposizioni dedicate al profeta Ezechiele, a San Carlo Borromeo, al beato John Henry Newman e allo scrittore russo Boris Pasternak. Due mostre, infine, saranno dedicate all’arte del 200 e agli affreschi dell’ospedale di Santa Maria della Scala a Siena.

TRA GLI SPETTACOLI

Dopo la serata inaugurale si terranno oltre 20 spettacoli di musica e teatro. Tra questi segnaliamo la narrazione de La Ballata del cavallo bianco, il concerto del pianista orientale Kim Dong Kyu e la musica degli Zero Assoluto.
Saranno le storie e le musiche degli irlandesi Chieftains a fare da evento clou della giornata di mercoledì 24 agosto mentre si rinnoverà anche quest’anno, nello scenario del Meeting Rimini Film Festival, la vocazione a ricercare talenti che sappiano raccontare la realtà. La serata di giovedì 25 agosto vedrà in scena Nicolò Fabi.

Quest’anno il sipario degli spettacoli del Meeting si chiuderà con il teatro e un interprete del tutto particolare: sarà Paolo Cevoli a dare voce, sorriso e comicità alla serata finale. Cevoli porterà sul palco il suo ultimo spettacolo La Penultima Cena, controstoria della “più importante cena della storia dell’umanità”. Cevoli si racconta sotto le mentite spoglie del ristoratore romano Publius Simplicius Marone e… sarà un tutto esaurito da ricordare, perfetta chiusura del Meeting 2011.

C'è 1 comment

Add yours