San Gaudenzo e borgo Sant'Andrea: settimana di feste.


In occasione della festa del patrono di Rimini sono previste consolidate tradizioni e novità dal punto di vista culturale.
Le consuetudini vedono il riunirsi di tutta la cittadinanza per fare la tradizionale tombola di beneficienza, il cui ricavato andrà alla CRI e all’AVIS.

La novità della festa di San Gaudenzo 2009:

Quest’anno la novità verrà resa nota a tutti a seguito della funzione religiosa, alle 19:00 di fronte al duomo. A seguito della messa celebrata dal vescovo infatti e ai fini della valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della Regione è stato studiato e realizzato un nuovo programma “Luce per l’arte”, finalizzato a valorizzare le caratteristiche strutturali e fisiche del Duomo, per meglio metterle in evidenza agli occhi dei cittadini e visitatori.

L’intervento per la nuova illuminazione, che ha avuto un costo di circa 142.000 euro, per il quale ha contribuito la Regione con la cifra di 60.000 €, vedrà istallati:

  • 3 proiettori con lampade agli alogenuri metallici, sulla facciata del mare;
  • 5 su quella di via Leon Battista;
  • 14 nell’interno del Duomo, sui pilastri.

L’intervento artistico-strutturale si estende anche l’illuminazione del prospetto del Palazzo dell’ex Seminario e del piano stradale di via Leon Battista Alberti, del Palazzo della Prefettura, della torre campanaria.

L’illuminazione coprirà anche il sagrato del Tempio il quale sarà dotato di proiettori integrativi da attivare in occasione di eventi straordinari.

IN CASO DI MALTEMPO:  la festa verrà posticipata alla domenica successiva.

San Gaudenzo in festa con il borgo di Sant’Andrea

Quest’anno, l’altro cuore della festa sarà nel borgo di Sant’Andrea di Rimini, all’interno del quale è presente proprio una chiesa realizzata in onore del Santo patrono.
La festa si tiene ogni 2 anni e quest’anno le date rosse da segnare sul calendario sono dal 9 al 14 ottobre 2009.
La festa del borgo è un’occasione memorabile per conoscere al meglio le più antiche tradizioni della Romagna: le viuzze del borgo, la piazza Mazzini, via Fabbri, Saffi, Lavatoio e la nuovissima e restaurata Porta Montanara, vedranno l’animazione di stand eno-gastronomici, musica e balli.

Quale migliore momento per degustare la tradizione gastronomica e i migliori vini del riminese, ascoltando poesie, rappresentazioni e spettacoli di artisti di strada. Numerose le rappresentazioni degli antichi mestieri che daranno vita alle viuzze del borgo.
Per coloro che non conoscono questa festività e vogliono trascorrere un week end all’insegna della cultura e arte, ricordiamo che a Rimini, fino alla primavera 2010, sarà presenta una famosissima mostra di opere d’arte da Castel Sismondo e che è possibile prenotare un soggiorno presso una delle seguenti strutture ricettive: un hotel a Torre Pedrera o degli alberghi a Santarcangelo di Romagna.

Per maggiori informazioni, traiamo dalla rete un video realizzato in occasione delle suddette festività del borgo Sant’Andrea di Rimini:

C'è 1 comment

Add yours