Un Natale speciale a Rimini


Presepe di Sabbia a RiminiCome sono andate le feste Natalizie? Mangiato troppo? Io decisamente si! Chissà se scrivere un po’ mi aiuta a smaltire qualche caloria di troppo… (magari fosse così facile!!!)

Due sono le cose che mi sono piaciute di più di questo Natale a Rimini. La prima è senza dubbio il magnifico presepe di sabbia. Chi di voi non l’ ha ancora visto !??!!?
Bè, è il caso che questo week-end facciate un salto al bagnino 26, perchè si tratta di uno spettacolo veramente unico e sopra ogni immaginazione. E’ stato realizzato un intero presepio fatto esclusivamente di sabbia, che per dimensioni e realismo supera di gran lunga ogni altro presepe che io abbia visto a durante queste vacanze a Rimini.

L’ altra cosa che mi ha colpito positivamente, sono state le numerose iniziative di solidarietà che hanno caratterizzato la preparazione al Natale dei bambini delle Scuole e i Nidi d’Infanzia del Comune di Rimini, per aiutare, insieme a insegnanti e genitori, altri bambini meno fortunati.

Dal sito della Provincia di Rimini ho selezionato per voi alcune iniziative benefiche:
Con le scatole dei medicinali, i bambini della Scuola Infanzia “La Lucciola” hanno costruito dei salvadanai per devolvere i propri risparmi all’ Operazione Cuore, progetto che offre la possibilità a bambini e ragazzi africani, affetti da gravi cardiopatie, di giungere in Italia per essere sottoposti a interventi cardiochirurgici.

La Scuola Infanzia “La Coccinella”, gemellata con una scuola del Burkina Faso, ha raccolto, con l’aiuto dei genitori, materiale didattico da spedire a quegli amici lontani che potranno, come tutti i bambini del mondo, disegnare, colorare e giocare.

Un dottor Clow ha invece animato con balli, musica e canti la festa di Natale della Scuola Infanzia “Il Galeone” per promuovere il progetto “Piccoli peluche e grandi sorrisi” che ha l’obiettivo di diffondere nei bambini la possibilità di poter aiutare i loro coetanei che stanno male, regalando un gioco che doni un po’ di allegria ai bambini ricoverati in ospedale.

La Scuola Infanzia “La Rondine” ha organizzato insieme ai genitori una fiaccolata e in questo scenario è stata raccolta una somma destinata in parte ad una associazione per la lotta alla fibrosi cistica e in parte all’associazione di volontariato “Maria Negretto” per un sostegno concreto ai tanti progetti che la missionaria dal 1969 porta avanti in Camerum.

I bambini della Scuola Infanzia di S.Giustina hanno allestito nel periodo natalizio un mercatino con i loro prodotti e con delle bambole di pezza create in un laboratorio attivato con le mamme. Il ricavato è stato donato ad un’associazione di volontari per acquistare materiale medico ed aiutare così i bambini che in India vengono operati di poliomielite.

La Scuola Infanzia e la Sezione Cerniera “Il Delfino” hanno organizzato una fiaccolata con i bambini e i loro genitori, raggiungendo il bagno 26 dove è allestito il presepe di sabbia dove hanno raccolto un fondo devoluto allo I.O.R., Istituto Oncologico Romagnolo.

A Spadarolo è stato, invece, organizzato uno spettacolo per i bambini della Scuola Infanzia con i volontari dell’associazione “Una goccia per il mondo” devolvendo i fondi raccolti alla sede dell’associazione che opera in Cambogia.

Che ne pensate? Io lo trovo lodevole.

 

C'è 1 comment

Add yours