Alcuni dati inediti su Rimini


Aumenti dei tassi nella provincia di Rimini a NovembrePubblico qui dei dati rilasciati dalla provincia di Rimini e che ho trovato assai interessanti.

A Rimini nel mese di NOVEMBRE 2006 il tasso medio per l’indice dei prezzi al consumo per
l’intera collettività, che risulta dalla sintesi relativa a 24 mesi e misura quindi l’inflazione di
carattere più strutturale, è pari al +2.7%. Il tasso medio più elevato è rappresentato dal capitolo
“Abitazione, acqua, elettricità e combustibili” +6.7%, seguito da “Bevande alcoliche e tabacchi”
+4.6%, “Altri beni e servizi” +4.6% e “Trasporti” +3.7%. Al di sotto del tasso medio generale
troviamo i capitoli: “Servizi ricettivi e di ristorazione” +2.5%, “Mobili, articoli e servizi per la casa”
+2.5%, “Istruzione” +2.4%, “Prodotti alimentari e bevande analcoliche” +2.0%, “Abbigliamento e
calzature” +1.7%, “Servizi sanitari e spese per la salute” +1.6% e “Ricreazione, spettacoli, cultura”
+1.3%. L’unico capitolo con tasso medio negativo continua ad essere il capitolo “Comunicazioni”
–3.9%.

A Rimini si è dunque verificato un sostanziale aumento del consumo di acqua, elettricità e combustibili, probabilemnte dovuto all’ arrivo della stagione fredda. Inoltre abbiamo conosciuto un incremento del 4.6% dei consumi relativi ai “vizi” bevande alcoliche & tabacchi.
GLOSSARIO:
Variazione congiunturale: è la variazione percentuale dell’indice di un mese rispetto all’indice del
mese precedente.
Variazione tendenziale: è la variazione percentuale dell’indice di un mese rispetto all’indice dello
stesso mese dell’anno precedente.
Tasso medio: è espresso dalla variazione percentuale tra la media aritmetica del livello dell’indice
nei dodici mesi che terminano con il mese che interessa e la media registrata nei dodici mesi
precedenti. Calcolato a Dicembre, il tasso medio coincide con la variazione media annua, variazione
che misura l’inflazione ufficiale e che può essere confrontata con il tasso di inflazione programmato.
Il tasso medio serve a “depurare” la dinamica dell’inflazione dalle oscillazioni di breve periodo.
E’ infatti sul tasso medio che vengono formulati gli obiettivi di politica economica.

C'è 1 comment

Add yours